Notizie

immagine FISIOTERAPIA E TAPING NEUROMUSCOLARE

FISIOTERAPIA E TAPING NEUROMUSCOLARE

FISIOTERAPIA: mobilizzazione articolare, rieducazione funzionale, allenamento all’equilibrio, rinforzo muscolare, massoterapia.

TAPING NEUROMUSCOLARE (TNM): tecnica riabilitativa biomeccanica non farmacologica applicabile solo da un professionista. Si applica 1 o 2 volta la settimana con i seguenti vantaggi: agisce 24 ore su 24 riducendo il numero di sedute totali e i tempi di guarigione, può dare giovamento immediato, non aggiunge farmaco a farmaco e non crea nessuna limitazione nelle funzioni della vita quotidiana.

 

Consiste nell’applicare con diverse tecniche un nastro (tape) di cotone, elastico e colorato sulla cute per:

  • ridurre il dolore

  • ridurre il gonfiore linfodrenando l’edema e velocizzando il riassorbimento dell’ematoma o dell’emartro

  • recuperare prima e meglio dopo un trauma

  • accentuare la percezione e la stabilità articolare

  • correggere l’appoggio del piede e le tensioni miofasciali

  • aumentare la performance sportiva

  • vascolarizzare meglio i tessuti

e novità per correggere senza fatica e attivamente la postura!

 

 

Le patologie trattate con fisioterapia e TNM:

 

 

  • Sintomatologie dolorose: lombalgia, cervicalgia, dolori muscolari, ecc

  • Artrosi ed artriti: ginocchia, dita, polsi, gomiti, ecc

  • Traumi: distorsioni, fratture, lussazioni, ematomi, ecc

  • Lesioni muscolotendinee: rigidità, stiramenti, strappi, tendiniti, ecc

  • Patologie specifiche: piede piatto o cavo, alluce valgo, recurvato di ginocchia, instabilità articolare (di spalla ecc), reflusso gastroesofageo, trattamento cicatriziale, ernie e protrusioni del disco, iperlordosi, ipercifosi, scoliosi, esiti di lesioni neurologiche, ecc

IL FISIOTERAPISTA ANDREA GADDA RICEVE IN FARMACIA SU APPUNTAMENTIO                                                                                                                                                      

 

                                                                                                                                                                       


immagine REFLESSOLOGIA PLANTARE

REFLESSOLOGIA PLANTARE

La reflessologia plantare è una tecnica olistica, non invasiva che agisce esclusivamente sui piedi attraverso una pressione manuale da parte dell’operatore. La reflessologia plantare non si pone come alternativa alla medicina uffi ciale, ma come suo valido supporto.

Durante la prima seduta l’operatore cerca di ricevere più informazioni possibili sullo stato di equilibrio dell’organismo; in questa prima fase le sensazioni di dolore o di fastidio che la persona riferisce, forniscono indicazioni sulla base delle quali l’operatore imposterà un “iter refl essologico” specifico e personalizzato.

Il numero delle sedute necessarie dipendono dalla valutazione dell’operatore e possono variare in base alle diverse problematiche. Questa tecnica ha un campo di applicazione piuttosto ampio ed è adatta ad ogni età: lattanti, bambini, donne in gravidanza e anziani. Le più frequenti tipologie di disturbi che possono trarre beneficio dalla reflessologia plantare:

 

  • Apparato osteoarticolare (algie muscolo-scheletriche, artrosi, patologie della colonna);

  • Problematiche neurologiche/emozionali (ansia, insonnia, cefalee, nevralgie);

  • Problematiche gastroenterologiche (gastriti, nausea, colon irritabile, stipsi, emorroidi);

  • Problematiche ginecologiche (sindrome premestruale, dismenoree);

  • Problematiche cardiocircolatorie;

  • Terapia di supporto in caso di malattia cronica;

  • Problematiche pediatriche (coliche gassose, stipsi, allergie respiratorie, otiti, iperattività).

IL REFLESSOLOGO ANDREA ZERBINATI RICEVE IN FARMACIA SU APPUNTAMENTO.

LA SEDUTA DURA CIRCA UN’ORA E LA PARCELLA È DI 50 €.